Home :: Servizi ai Cittadini :: Tasse e Tributi :: IUC IMU :: Sezione
Imposta Unica Comunale - IMU
Imposta Municipale Propria - IMU
 
Oltre alle fattispecie di cui all'art. 9, comma 8, del D.Lgs. n° 23 del 14/03/2011, sono esenti dall'imposta:
- l'abitazione principale (escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9) e le relative pertinenze;
- i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'art. 13, comma 8, del D.L. n° 201/2011, classificati nella categoria catastale D10, ovvero in altre categorie purché dal certificato catastale risulti apposita annotazione di ruralità.
 
Sono di norma equiparate all'abitazione principale, quindi esenti da IMU:
- le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
- i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del decreto del presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;
- la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
- l'unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia (la disposizione di tale punto si applica a decorrere dal 1° luglio 2013).
  
Col Regolamento per l'applicazione dell'IMU questa amministrazione ha assimilato all'abitazione principale, quindi esentato da IMU:
- l'unità immobiliare posseduta, a titolo di proprietà o di usufrutto, da anziani o disabili che spostano la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che l'abitazione non risulti locata o concessa in comodato.
  
In materia di IMU, con la Legge di stabilità per l'anno 2016 n. 208/2015, sono state introdotte le seguenti novità: 
1. esenzione IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti direttamente dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione;
2. riduzione della base imponibile del 50 % per gli immobili ad uso abitativo dati in comodato a genitori/figli, alle seguenti condizioni:
- l'abitazione non deve essere di lusso (categorie A/1- A/8- A/9)
- il contratto deve essere registrato
- il comodante deve risiedere nello stesso Comune del comodatario e deve possedere un solo immobile ad uso abitativo in Italia, non di lusso, oltre all'abitazione data in comodato.
   
I requisiti devono dichiararsi nel modello ministeriale -dichiarazione IMU- entro il 30 giugno 2019 per l'anno 2018
  
Il versamento dell' accontoentro il 17 giugno, e del saldoentro il 16 dicembre, devono essere eseguiti sulla base delle aliquote e delle detrazioni Anno 2019 (invariate) di cui alla delibra di  Consiglio comunale n.7 del 24.01.2019
 
Per effettuare il calcolo IMU, compresa la compilazione del modello di pagamento F24, accedi al Servizio calcolo on-line (verifica la base imponibile, sulla base delle risultanze catastali).
 
Il gettito IMU ad aliquota 7,6 per mille degli immobili ad uso produttivo (categorie catastali da D/1 a D/9) è riservato allo Stato.
Regolamento IMU
Aliquote IMU
Modello Dichiarazione IMU e Istruzioni
Modello F24 e Codici tributi per versamento
Ravvedimento
Calcolo on-line IMU
Data ultimo aggiornamento: 21/11/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0