Storia
"Il Viaggio di una Biblioteca. La cultura corre lungo il Fiume".

Sappiamo che lungo i fiumi corrono tante storie. Anche la nostra scorre vicino a un fiume, un ramo del Po, e queste sono le tappe della nostra storia, luoghi di sosta del tempo che ogni tanto si è fermato, come per darci respiro, per metabolizzare e poi ripartire.

Dopo 26 anni di funzionamento, una piccola biblioteca di 1500 volumi - che aprì un po' timidamente con l'incertezza del suo futuro - è divenuta oggi una biblioteca di qualità di medie dimensioni con un patrimonio documentario di 19.000 volumi. Volfango Soldati, figlio del un grande scrittore Mario Soldati che nel 1954 tenne una conferenza e fu ospite ad Ostellato durante le riprese del fiume Donna del Fiume- ci ha autorizzato a intitolare la biblioteca a suo padre.

Un quarto di secolo di attività, volontà e convinzione, hanno creato un servizio che si è evoluto costantemente, raggiungendo traguardi significativi. Oggi la Biblioteca Comunale di Ostellato offre al cittadino un servizio di pubblica lettura solido e di qualità.

Dai 1.500 volumi iniziali in dotazione alla sua apertura, il 16 febbraio del 1981, la Biblioteca oggi vanta un patrimonio di 19.000 documenti, esclusi le riviste, mentre il prestito -in ventisei anni- è passato da 800 libri all'anno agli attuali 9.000.

Fin dall'inizio si è mirato a creare una biblioteca di cultura di base per le scuole valorizzando la Storia Locale, poi si è determinata una politica di acquisti che potesse offrire una collezione di qualità, pur soddisfacendo sempre le esigenze della propria utenza e acquistando i desiderata, infine si sono superati i limiti del catalogo utilizzando al meglio il prestito cooperativo.
Di fronte all'emergere delle nuove esigenze tecnologiche, la nostra biblioteca si è misurata con la sua capacità di rappresentare sia le forme tradizionali del sapere, sia i nuovi linguaggi della comunicazione, ponendo l'accento sulla capacità di essere soprattutto una biblioteca amichevole che conosce i bisogni dell'utenza: è pertanto cresciuta e si è evoluta con i suoi lettori.

Il 15 aprile 1987 (dopo sei anni dall'apertura) è stata inaugurata l'attuale sede, costruita con un contributo regionale e dodici anni dopo, il 30 ottobre 1999, ha preso avvio il nuovo servizio telematico che ha permessoe di entrare nel Sistema Bibliotecario Provinciale e di utilizzare il servizio navetta per ricevere i libri provenienti dalle altre biblioteche del sistema, oltre a mettere a disposizione postazioni per la videoscrittura e un Internet Point ad uso gratuito un'ora al giorno.

Ogni mercoledì la navetta del prestito interbibliotecario raggiunge il nostro comune movimentando annualmente oltre mille documenti.
Essere una buona biblioteca significa rispettare gli standard di qualità.

La Biblioteca Comunale di Ostellato nel rispetto degli stand di qualità, come richiesto dalla L.R 18/2000, possiede documenti che rendono trasparente la gestione del servizio:
 
Le collezioni si sono sviluppate con politiche attente, al fine di rispondere ai bisogni dei cittadini senza abbassare mai il livello di qualità: oltre alla dovuta attenzione per la Sezione Ragazzi (alla quale si dedica il 25% del budget in bilancio) e la Sezione Locale, la biblioteca di Ostellato offre alcune sezioni specializzate (come Medicina e Alimentazioni alternative, Fai da te, Sezione Donna, Sezione Giallo, Sezione Intercultura).
 
Ma il fiore all'occhiello è la Biblioteca del Viaggio che mette a disposizione oltre 2000 documenti (guide, romanzi, diari, reportage, cd e vhs) e l'abbonamento a 8 riviste specializzate facili da consultare grazie alla banca dati Ulisse che permette di individuare, in tempi rapidissimi, gli articoli di interesse.

Saramago, premio Nobel per la Letteratura, ha scritto " il viaggio non finisce mai, solo i viaggiatori finiscono". Noi aggiungiamo che se i viaggiatori lasciano dietro di sé l'impronta del proprio viaggio attraverso romanzi, reportages e diari si verificherà l'incontro della letteratura col viaggio e sarà un'incontro meraviglioso, così come ben sintetizzò, 50 anni fa, Mario Soldati nel suo " Viaggio lungo la valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini".

Siamo nel 1957. Mario Soldati inventa il primo reportage televisivo, un viaggio eccezionale che trasmesso da una tv giovanissima, in 14 puntate, permise all'Italia per la prima volta di vedersi.
Soldati partì con ben 6 automezzi e macchine da presa, troupe¿ precursore di Overland, per entrare in contatto con la gente comune, sulla strada, nelle trattorie e nelle campagne che attorniano il Po, per scoprire i cibi genuini perché lui diceva che "nel modo di cucinare c'è tutto un popolo".

Soldati esordì dicendo "Se vi fosse offerto un viaggio, pagato e spesato dove andreste?"
Anch'io, come gli antichi, -disse- ho guardato il volo degli uccelli e lo scorrere di un fiume, ed ho pensato che sì, avrei fatto un viaggio lungo il fiume più importante dell'Italia.

Dopo due mesi di viaggio, Soldati arriva a Bondeno e poi sull'argine del Po- di fronte alla trattoria dell'ex Dogana o Dogana Vecchia, in un paesaggio che sembrava dipinto dal Cataletto, e poi nelle Valli di Comacchio.


LE TAPPE della BIBLIOTECA COMUNALE DI OSTELLATO

16 Febbraio 1981: Apertura Biblioteca [1.500 libri-600 prestiti all'anno]
15.04.1987: dopo sei anni viene inaugurata una nuova (attuale) sede [Patrimonio: 5.544]
a distanza di 13 anni, quando in inventario si era a 10.706 volumi, e già si effettuavano 5.000 prestiti annuali
29 Febbraio 1994: Avvio informatizzazione del catalogo, che si realizza con più interventi della Coop.Le Pagine,
30-10-1999: Inaugurazione servizi telematici (Internet Point, Consultazione opere multimediali, area videoscrittura) - Adesione al Sistema Bibliotecario Provinciale -Avviamento del servizio Interlibro [Patrimonio 14.406, prestiti 6867]
2000: La nuova sede è bella ed amichevole, gradevole nei colori e nella luminosità e anche per questo viene per realizzare un depliant che pubblicizzi la pubblica lettura nel territorio provinciale [patrimonio: 14.937 volumi , 6529 prestiti (di cui interlibro 376)]
2001: (dopo 20 anni dalla sua costituzione) La biblioteca ottiene un riconoscimento dal Ministero per l'Ambiente-Comitato Nazionale per la lotta alla siccità di 50 milioni di Lire per progetti di aiuto alla Mauritania, nel Sahara.
2003: Partecipazione al Premio Bibliocom-Aib e lancio del Bookcrossing, Questionario di gradimento del servizio (al fine di redigere la Carta dei Servizi): un ottimo giudizio dell'utenza per il servizio.
16.02.2006: Festeggiamento dei primi venticinque anni di attività. Prestiti annuali 9.000.

Non solo libri ma anche Progetti culturali di rilievo:

Attività per le scuole:
" Un libro al mese" per Scuole Elementari e Medie: incontri e laboratori di promozione di lettura e incontri con l'Autore.

Dal 1988-1996: Cicli di conferenze prestigiose ( Galimberti, Carotenuto, Maraini, Abruzzese, Maffettone, Boncinelli-Oliverio).
1988-1990 Vivere alternativo
1991- 1993 L'Io e l'Altro
2005: Avvio della Scuola di Scrittura "Il Foglio Bianco"
2006: Avvio del Festival di Letteratura "Sotto il Sole dei Sensi"
 
Dati aggiornati al 31.12.2006
 
Data ultimo aggiornamento: 04/12/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0